Confronta

60 giorni di design, per discutere sulle peculiarità della Scuola Fiorentina, sul suo ruolo nella cultura del Design e della sua attualità : si tratta di un ciclo di incontri finalizzati alla promozione della ricerca e alla valorizzazione del rapporto tra università e impresa. Si coinvolgono professionisti e aziende che attraverso un approccio strategico al design hanno ottenuto importanti ricadute in termini competitivi e per questo rappresentano esempi d’eccellenza. Design Stories. 60 giorni di design”, il calendario promosso dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, con la collaborazione della Regione Toscana, del Comune di Firenze, del Comune di Calenzano e la partnership del Centro Sperimentale del Mobile.

In questo importante contesto gioca un ruolo di primo piano Roller Team con il concept car Triaca per parlare di innovazione nel settore del camper e degli interni.

Lunedì 23 novembre 2015, alle ore 15, presso l’Aula Magna Design Campus, in via Sandro Pertini 93, a Calenzano, l’appuntamento sarà con “Triaca, innovazione nel settore del camper”. In questo contesto saranno presentati i risultati del progetto Ricerca e Sviluppo e sarà inaugurata la mostra con l’esposizione del camper Triaca. Saranno presenti ed interverranno Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, Paolo Bicci, amministratore delegato Trigano, Maurizio Masini in rappresentanza dell’Università di Siena, Francesca Tosi e Giuseppe Lotti per l’Università di Firenze, Irene Burroni, direttore Centro Sperimentale del Mobile.

Triaca è l’esclusivo concept Roller Team, che propone  una sfida esclusiva della casa toscana nella progettazione di un veicolo ricreazionale estremamente innovativo per funzionalità e ecosostenibilità. La realizzazione del concept è stata resa possibile grazie alla partecipazione di Roller Team, come promotore del progetto,  al Bando “Ricerca e Sviluppo” indetto dalla Regione Toscana nel 2012 applicato al settore dei veicoli ricreazionali. E’ nato quindi  TRIACA acronimo di Tecnologia per Ridurre Impatto Ambientale in Camper, un progetto che prevede la realizzazione di un concept che permette attraverso l’applicazione di  tecnologie innovative per ridurre i consumi di energia del camper e migliorarne l’impatto ambientale nella fase del suo utilizzo attraverso uno studio  attento di razionalizzazione degli spazi interni (distribuzione, ergonomia e applicazioni meccatroniche), di design e applicazioni funzionali. Sempre nell’ambito di ridotto impatto ambientale il progetto ha proposto nuove soluzioni vantaggiose per quanto riguarda LCA* (Life Cycle Assessment) dalla fase di produzione a quella di smaltimento. “Abbiamo ipotizzato di creare un “Camper del Futuro”, innovativo, tecnologicamente avanzato, estremamente funzionale,  che fosse però da subito producibile. Non siamo quindi partiti da concetti lontani e irrealizzabili. L’idea di base è stata quella di reinterpretare logiche già conosciute e applicarle al camper per migliorarne la vivibilità e gli spazi interni, ridurre l’impatto ambientale e sperimentare alcune soluzioni presenti in altre produzioni per trasportarle in  nostre produzioni future.” Spiega Paolo Bicci, Amministratore Delegato Trigano SpA, azienda produttrice dei camper Roller Team.